Province: Simonetti (Ln), mozione Lega per tornare a legislazione ante legge Delrio

Roma, 19 giu. - E' ora che il governo inverta la rotta degli ultimi 5 anni sulle province e ascolti quanto i cittadini hanno chiesto con l'esito referendario dello scorso 4 dicembre. Basta quindi tentare di eliminare la possibilità di espressione dei cittadini a livello territoriale o addirittura tentare di cancellare le province dall'assetto istituzionale. L'esito referendario dello scorso 4 dicembre è stato chiaro: questi enti territoriali devono tornare ad essere rappresentativi come un tempo, prima cioè della  Legge Delrio del 2014 che, di fatto, ha portato ad una deregulation della gestione dell’area vasta a livello territoriale. Serve quindi restituire funzioni, competenze e dignità istituzionale alle province che rappresentano quel polmone intermedio tra i piccoli comuni e le regioni. Allo stesso tempo servono più fondi, basti pensare infatti che dal 2013 al 2017 lo stato ha tagliato 5,2 mld di euro a questi enti che non riescono più a rispondere ai servizi primari per i cittadini: sicurezza strade, ponti, scuole, manutenzione dei beni pubblici. Con la nostra mozione chiediamo quindi di ripristinare le funzioni fondamentali delle province in una legislazione ante Legge Delrio, l'elezione diretta dei presidenti per dare la possibilità ai cittadini di scegliere da chi essere amministrati e il fondamentale recupero delle risorse economiche che via via lo stato ha tolto lasciando questi enti in una situazione di dissesto e grave difficoltà". 
 
Così in aula il deputato della Lega Nord Roberto Simonetti esponendo la mozione presentata dalla Lega.

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159