Calderoli. Immigrati. Su 97mila arrivati nessun siriano, tutti nigeriani, gambiani ecc che non scappano da nessuna guerra

14 agosto 2017 - Grazie soprattutto all'attività frenetica delle navi ONG, al loro servizio taxi dalle coste libiche ai nostri porti, prima che la Libia cominciasse a pattugliare le sue acque, siamo stati invasi da altri 97mila immigrati africani in soli sette mesi, 97mila immigrati che ci costeranno oltre due miliardi per il loro mantenimento e vanno ad aggiungersi ai 181mila dello scorso anno.

Quasi 300 mila immigrati e tra questi quelli che scappano davvero dalle guerre, le guerre vere, non sono nemmeno l'1%.

I dati forniti dal Ministero degli Interni sui 97mila immigrati sbarcati nei primi sette mesi sono praticamente identici a quelli riguardanti il 2016 e confermano che si tratta di immigrati africani partiti da Nigeria (16.559), Guinea (8.683), Costa d'Avorio (8.053), Mali (5.650), Gambia (5.503), Senegal (5.437) ecc, tutti Stati dove non ci sono guerre.

Nessuno di loro ha i requisiti per ottenere lo status di rifugiato, eppure li siamo andati a prendere nelle acque libiche e li dovremo mantenere almeno per un anno e mezzo prima di identificarli e fingere di espellerli dando loro il teorico foglio di via.

Pensate che montagna di quattrini avremmo risparmiato se non ci fossimo presi tutti questi clandestini...

E quanti reati in meno, quanti stupri in meno, avremmo avuto...


Lo afferma il sen. Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159