Regeni: Pini (Ln), Regeni non eroe ma vittima di interessi più grandi di lui. Bene invio ambasciatore. Ora tutta la verità

Roma, 4 sett. - "Qualcuno a sinistra sta banchettando sul cadavere di Regeni per interessi elettorali, opporsi all'invio dell'Ambasciatore al Cairo serve solo a rallentare la ricerca della verità e a ledere i rapporti con l'Egitto: per arrivare a conoscere tutta la verità è necessario che l'autorità delegata ai servizi, ovvero Gentiloni, venga a riferire direttamente in commissione. Lo faccia per chiarire perché sembra che governo abbia paura di arrivare alla verità. Quando infatti il ministro degli esteri ci dice che ci sono dei paesi europei che stanno investendo fortemente in Egitto e che probabilmente i loro interessi non coincidono con i nostri, non vorremmo che qualcuno si stia comprando il nostro silenzio. Qualcuno vuole rompere i rapporti con l'Egitto, oppure vuole nascondere la verità. Noi invece siamo favorevoli alla scelta di rinviare il nostro ambasciatore al Cairo perché siamo certi che aiuti sia i rapporti bilaterali, sia che agevoli l'emergere della verità, per quanto scomoda possa essere. Riteniamo Regeni una vittima, non certo un eroe ma ciò non toglie che serva chiarezza. Con una verità storia, non di comodo o parziale una verità a 360 gradi che chiarisca anche il ruolo dell'università di Cambridge e della presidenza Hollande". 
 
Lo dichiara il deputato della Lega Nord Gianluca Pini in audizione congiunta alla Camera in riposta alla relazione "piatta e senza novità" del Ministro Alfano.

2 per mille

 

 

 

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2017 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159