Scuola - Pittoni (lega), caos e indottrinamento nella “buona scuola” di Renzi

05 ottobre - «Il 5 ottobre, Giornata mondiale degli insegnanti dedicata quest'anno alla “parità di genere”, forse sarebbe stato utile dedicarla invece al soccorso della scuola italiana, mai tanto in difficoltà come dall'entrata in vigore della “Buona scuola” di Renzi, che ora – dopo aver occupato tutte le reti televisive pubbliche, pagate dai cittadini - ha pure manifestato l'intenzione di portare all'interno degli istituti scolastici la sua campagna di indottrinamento a favore del sì al referendum costituzionale». Lo afferma Mario Pittoni, responsabile federale Istruzione della Lega Nord. «A ottobre inoltrato – spiega Pittoni – decine di migliaia di docenti di ruolo e 100 mila precari, di cui 40 mila di sostegno, sono ancora da assegnare agli istituti. Un alunno disabile su tre – sottolinea Pittoni - è ancora senza insegnante specializzato o è in procinto di cambiarlo».   

 

Simbolo Europee 2019

 

 

Lega Nord Padania, via Carlo Bellerio, 41 - Milano - Copyright © 1997-2019 Tutti i diritti riservati. CF 97083130159